Semalt: cinque passaggi per bloccare il traffico spam di referrer in WordPress usando un plugin

Ivan Konovalov, il Customer Success Manager di Semalt , afferma che Wordpress ha un gran numero di plugin che aiutano a prevenire o bloccare lo spam dei referrer in una certa misura. Sfortunatamente, lo spam dei referrer è un modo efficace per migliorare il posizionamento di un sito Web nei risultati dei motori di ricerca. Gli hacker e gli spammer continuano a cercare modi per aumentare il traffico del loro sito Web, la visibilità dei motori di ricerca e la credibilità aziendale. Per questo, usano diversi metodi di spam referrer. Per fortuna, abbiamo un sacco di plugin di WordPress che bloccano temporaneamente o permanentemente il contenuto di spam. Significa che il tuo sito WordPress non riceverà traffico falso e che gli hacker non saranno in grado di generare entrate attraverso i link del tuo sito. Inoltre, non saranno in grado di accedere al tuo nome utente e password e non potranno ingannare i tuoi account Google Analytics.

Come rimuovere malware o segnalazioni di spam dal sito Web WordPress?

Nella directory dei plugin di WordPress, è possibile utilizzare diversi plugin per bloccare il traffico di spam. Tutti quei plug-in WordPress per segnalatori di spam hanno il database, le caratteristiche e le caratteristiche specifiche. Aiutano a bloccare nomi di dominio sospetti in un gran numero. I webmaster possono monitorare attivamente tutti i siti di spam referral e migliorare la loro frequenza di rimbalzo.

Modi per bloccare lo spam dei referrer o il traffico di spam dei referral usando i plugin:

Passaggio 1: regola le impostazioni sulla dashboard:

Se hai sviluppato un sito Web utilizzando WordPress, dovresti andare alla sezione Amministratore e individuare l'area Plugin installati per bloccare lo spam dei referrer. Assicurati di aver selezionato il plug-in che ha la buona reputazione ed è stato esaminato da un gran numero di persone.

Passaggio 2: installare e attivare:

Una volta installato il plug-in sul tuo sito WordPress, dovresti attivarlo tramite le impostazioni -> Spam Referrer block settings settings e non dimenticare di configurarlo secondo i tuoi requisiti e la natura del sito.

Passaggio 3: configura il plug-in

Nella sezione admin del tuo sito Web Wordpress, vedrai alcune opzioni per configurare i tuoi plugin. Queste opzioni ti consentono di bloccare gli IP degli spammer e le loro visite o hit verranno reindirizzati agli URL personalizzati.

Passaggio 4: creare i domini personalizzati:

Nell'area Configura di WordPress, il plugin darà la possibilità di creare domini personalizzati. Se ritieni che il plug-in non sia in grado di bloccare correttamente alcuni spam di riferimento e domini sospetti, puoi aggiungere manualmente l'URL per garantire la sicurezza del tuo sito. Puoi trovare l'elenco completo dei siti sospetti nell'account Google Analytics o nei forum online.

Passaggio 5: Elenco dettagliato dei domini spam:

Nell'area Impostazioni del plug-in è possibile visualizzare l'elenco dettagliato dei nomi di dominio spam e bloccarli tutti contemporaneamente, risparmiando molto tempo. Gli elenchi aggiornati possono anche essere scaricati da Internet o dal tuo server. Se desideri aiutare e condividere l'elenco online, dovresti prima inserire nella blacklist tutti quei domini in modo che non continuino a inviarti visite false dalle community di Internet. Fai clic sul pulsante Carica server e salva le impostazioni del plug-in.

Quale plugin è adatto a te?

Il plug-in Block Referrer Spam è il migliore e uno dei plugin WordPress più interessanti. Puoi installarlo dalla directory dei plugin di Wordpress e attivarlo immediatamente. La sua opzione di salvataggio automatico o di aggiornamento automatico consente di aggiornare automaticamente i nomi di dominio spam.